Meteore, Pelion e Penisola Calcidica

a spasso per la Grecia, dalle Meteore al monte Athos

Per le nostre vacanze abbiamo scelto un tour un po’ singolare che ha mescolato il mistico e il profano; infatti partiti da Kalambaka e le sue famose meteore, siamo arrivati di fronte alle coste del monte Athos, passando per le cristalline acque del Pelion e le belle spiagge della penisola Calcidica ( nello specifico Sithonia).

Sbarcati a Salonicco, dopo una breve pausa a Vergina per ammirare il suo spettacolare museo sotterraneo, che nasconde tra le altre anche la tomba di Filippo il Macedone, siamo arrivati a Kalambaka, prima tappa del nostro tour.

I “monasteri dell’aria” rimasti attivi sono sei, su ventiquattro, e sono tutti visitabili attraverso brevi scalate tra le rocce; ognuno ha una sua peculiarità, per cui vale la pena dedicare almeno un paio di giorni per poterli visitare con calma e per poter godere dello splendido spettacolo offerto dal sole al tramonto.

La seconda tappa del nostro viaggio è stata la penisola del Pelio, che con i suoi graziosi paesini, la sua ricca vegetazione, le sue morbide spiagge si è rivelata una vera sorpresa…Questa penisola, a noi italiani poco nota, in antichità era molto famosa perché si credeva fosse abitata dai centauri, creature per metà uomo e per metà cavallo, e addirittura la tradizione vuole che il famoso Chirone vi avesse educato Achille, il mitico eroe greco! Oggi gli abitanti si vantano, invece, di un’altra peculiarità del luogo: nei mesi primaverili è spesso possibile sciare al mattino e godere del mare e delle spiagge nel pomeriggio. Già proprio così! Questo accade perché nel Nord della penisola ci sono dei rilievi montuosi ( dotati di impianti sciistici) che in inverno sono rivestisti di nevi abbondanti, mentre sulle spiagge, a pochi chilometri, il clima sempre molto mite.

Le spiagge che vi abbiamo trovato sono molto differenti e possono soddisfare i gusti di tutti: possono essere sabbiose e lunghe, ciottolose, sovrastate da ripide falesie o incorniciate da platani vecchissimi. La più famosa è Milopotamos, ma sono altrettanto belle Saranda, Limnionas, Horefto e Melani…per citarne solo alcune.

Ma non è finita, perché il Pelion è anche ricco di villaggi assolutamente imperdibili, con piccole piazze all’ombra di grandi platani  e con tipiche case rurali ( Kissos, Tsangarada, Zagora, Vizitse) oppure con graziose taverne affacciate sul mare, nascosti in tranquille baie ( Agios Ioannis e Damouhari, dove sono state girate alcune scene del film “mamma mia!”).

La terza tappa prevista della nostra vacanza è stata la penisola Calcidica. Qui le parole d’ordine sono state spiagge e mare, già perché di spiagge ce ne sono veramente tante e il mare è incredibilmente trasparente, con colori cangianti che ripercorrono tutte le gradazioni dal verde scuro, al blu cobalto passando per svariate tonalità di azzurro. Tra le più belle che abbiamo visto ci sono sicuramente Kavourotripes ( in realtà una serie spiaggette incuneate tra rocce bianchissime e modellate dall’acqua), Platanitsi, Manasou, la laguna di Vourvourou e le tranquille spiagge attorno a Carras.

Ci sono poi anche piacevoli paesini con diverse taverne, per esempio Sarti, e Toroni, nella costa occidentale. A conclusione del nostro soggiorno su questa penisola, non potevamo evitare la gita intorno al Monte Athos, con i suoi monasteri e all’isola di Ammouliani tranquilla e languida di fronte a Ouranopoli, ultimo approdo accessibile alle donne ( sul monte Athos le donne non sono ammesse!!).

Consigliamo vivamente questo percorso a tutti i viaggiatori curiosi che però non vogliano rinunciare ad un meritato relax!

racconto di viaggio di Elena e Fabio

"Fly & Enjoy Agenzia Viaggi Pavia"

Viale Golgi 68/b

27100 Pavia

tel: 0382528969

mail: fly.enjoy@virgilio.it

  • Facebook App icona

autorizzazione numero 1732 del 14/09/2004

Provincia di Pavia

Assicurazione Unipol numero 100961495