Fuerteventura

l'africana.......

Fuerteventura appare subito come un’appendice del continente africano, in particolar modo di quella parte del continente tanto affascinante che è rappresentata dalle zone desertiche.

Non a caso quest’isola delle Canarie è denominata l’Africana!

Il contrasto di colori tra la terra arsa, con sfumature che passano dal giallo ocra al rosso rame, il nero delle rocce vulcaniche e il blu dell’oceano lasciano a bocca aperta.

L’isola è nota soprattutto agli amanti del surf e del kitesurf, ma in realtà è una destinazione adatta a tutti perché offre tantissime possibilità; ad esempio, si possono fare innumerevoli passeggiate, di diversa difficoltà, oppure ci si può rilassare in una delle tante spiagge oppure ancora, si possono ammirare strabilianti paesaggi e paesini senza tempo. Insomma bisogna solo decidere che tipo di vacanza fare: dinamica, rilassante culturale…oppure si può scegliere di farle tutte!!!

Noi abbiamo deciso di soffermarci nella zona sud dell’isola, alla scoperta della penisola di Jandia dove abbiamo trascorso momenti rilassanti  nelle meravigliose spiagge di Sotavento ( con il Risco el Paso e playa Mal Nombre),  Ledesma e Soledad, oltre Morrro Jable, e Cofete, la più difficile da raggiungere e per questo la più affascinante.

Ma non solo!!! Abbiamo atteso il tramonto dalle spiagge nere di La Pared ( playa de Pajara e di Ugan) e siamo andati a alla ricerca della nave American Star (ormai completamente affondata) soffermandoci nelle scenografiche playa de Solapa e de Garcey.

….e nell’unico giorno di tempo variabile ? Abbiamo visitato Ayuj, un piccolo villaggio di pescatori famoso per la spiaggia nera e le sue grotte, e Betancuria, l’antica capitale fondata dal pirata normanno Jean De Betancourt.

Durante il nostro tour dell’entroterra ci siamo anche imbattuti nei “giganti di Fuerteventura”, due statue di bronzo che rappresentano Ayos e Ginze, gli ultimi sovrani autoctoni dell’isola.

L’isola di Fuerteventura ci è piaciuta molto perché ci ha permesso di sfruttare ogni giorno, anche quell’unico in cui le condizioni climatiche non ci permettevano di fare vita da spiaggia.

A proposito di clima! Le temperature trovate nel mese di dicembre sono state così miti, che ci siamo illusi, ahimè per breve tempo, di essere già in tarda primavera…Ecco perché pensiamo che sia sicuramente un’ottima meta da scegliere per interrompere il lungo periodo invernale !!!

"Fly & Enjoy Agenzia Viaggi Pavia"

Viale Golgi 68/b

27100 Pavia

tel: 0382528969

mail: fly.enjoy@virgilio.it

  • Facebook App icona

autorizzazione numero 1732 del 14/09/2004

Provincia di Pavia

Assicurazione Unipol numero 100961495