Giamaica

un salto in paradiso

“La più bella isola che occhio umano abbia mai veduto”. Così Cristoforo Colombo descrisse la Giamaica, quando vi sbarcò nel 1494.. e così ci siamo  detti non appena abbiamo potuto assaporarla un poco.

Siamo volati a Montego Bay la seconda settimana di Gennaio; periodo perfetto perché in Giamaica il clima è caldo (25-30 gradi) e non umido, mentre in Italia è …..gelido!!!

L’isola ci ha subito affascinato per l’esuberanza della sua natura, ricca di vegetazione, per le sue spettacolari cascate e per il mare cristallino.

Il nostro albergo  si trovava tra Montego Bay e Negril, era dotato di una grandissima piscina ( la più grande della Giamaica), due spiagge di sabbia bianchissima e diversi ristoranti che ti davano l’impressione di essere in un piccolo villaggio e non in un albergo. Devo comunque dire che non abbiamo mai trovato confusione né in spiaggia, né ai ristoranti….(cosa che noi temevamo tantissimo!!!).

Com’è nostra abitudine, non ci siamo accontentati di una semplice vacanza relax, ma sin da subito ci siamo ripromessi di visitare il più possibile l’isola.

E così, eccoci a caccia di coccodrilli lungo le acque placide, ma insidiose, del Black River, o a tuffarci nelle YS Falls, o ancora ad arrampicarci lungo le Dun’s River Falls

Come potevamo dimenticarci che la Giamaica è la patria di Bob Marley….così, dopo un tragitto piuttosto lungo e tortuoso, lungo strade strette e malmesse, su un pulmino guidato con grande maetria, siamo arrivati a Nine Miles, il paesino in cui nacque e visse il famoso cantante. Qui, guidati da una simpatica guida rasta, abbiamo reso omaggio a Bob Marley, visitando la sua casa e il suo mausoleo.

Ma non è finita, infatti, non ci siamo persi neppure la lunghissima spiaggia di Seven Miles ( lunga circa undici km) con pranzo a base di aragosta in riva al mare; lo shopping al mercatino locale e soprattutto il più famoso tramonto della Giamaica: quello visto dal Ric’s Cafè.

Qui ci siamo soffermati a contemplare uno degli spettacoli più formidabili della natura, sorseggiando un fresco cocktail al ritmo di musica e osservando i più coraggiosi che si tuffano da 15 metri di altezza!!

Insomma, la nostra settimana è trascorsa velocissima tra spiagge bellissime e una natura quasi incontaminata, accompagnati sempre dalla musica raggae e un’atmosfera rilassata che ci ha permesso di “staccare” completamente con la nostra routine

Con la consapevolezza che la Giamaica è anche molto altro rispetto a quanto da noi visto e soddisfatti delle splendide sorprese che ci ha mostrato, siamo tornati a casa, consigliando a tutti questo splendido paradiso.

Racconto di viaggio di Elena e Fabio e Alberto

"Fly & Enjoy Agenzia Viaggi Pavia"

Viale Golgi 68/b

27100 Pavia

tel: 0382528969

mail: fly.enjoy@virgilio.it

  • Facebook App icona

autorizzazione numero 1732 del 14/09/2004

Provincia di Pavia

Assicurazione Unipol numero 100961495